GENDERBEST

FORMA.Azione
Costruire l'uguaglianza di genere fin dall'inizio
2021-2023
EU
Progetto
Non-attivo
2021 GENDERBEST ha una durata di 24 mesi e coinvolge 4 partner provenienti da Serbia, Italia e Slovacchia con l'obiettivo di sostenere gli insegnanti ECEC, i dirigenti delle scuole dell'infanzia e altri fornitori di formazione per migliorare l'uguaglianza di genere e l'accesso digitale legato al genere nei contesti ECEC in tutti gli aspetti che assicurano un'ECEC inclusiva di qualità come da Raccomandazioni del Quadro di Qualità dell'UE, mettendoli in grado di monitorare e (auto)valutare l'integrazione di genere nell'ECEC.

Sfidare gli stereotipi di genere fin dai primi anni di vita è uno degli obiettivi chiave della Strategia dell'UE per l'uguaglianza di genere 2020-2025 e il primo obiettivo degli SDGs 2030 delle Nazioni Unite (Obiettivo 5); incorporare una prospettiva di uguaglianza di genere nelle attività, nei processi e nelle politiche principali è considerato il modo più efficace per raggiungere gli obiettivi fissati dall'UE e dalle Nazioni Unite. Dato che le Raccomandazioni del Quadro di qualità dell'UE per un'ECEC di qualità inclusiva forniscono linee guida complete su tutte le aree dell'ECEC che devono essere affrontate per raggiungere la qualità complessiva dell'ECEC, i partner ritengono che consentire ai fornitori di ECEC di monitorare e valutare il modo in cui l'uguaglianza di genere è integrata in ciascuna delle aree sia il modo migliore per migliorare l'uguaglianza di genere nei primi anni di vita.

Obiettivi:

Gli obiettivi specifici sono:

1. Migliorare le competenze dei professionisti ECEC e di altro personale di supporto per autovalutare i propri pregiudizi di genere e gli atteggiamenti e le pratiche discriminatorie;

2. Sviluppare strumenti e guide per le politiche e le pratiche che riducono le lacune nell'uso del digitale legate al genere nei contesti ECEC in 5 aree di qualità secondo le raccomandazioni del Quadro di qualità dell'UE;

3. Creare e rafforzare una comunità di apprendimento composta da insegnanti, genitori, società civile e altri stakeholder in grado di monitorare, (auto)valutare efficacemente l'uso digitale di genere e correlato al genere e pianificare misure per ridurlo.

Strumenti:

Il progetto prevede l'elaborazione di 3 tipi di strumenti:

- Strumento di (auto)valutazione dei pregiudizi personali legati al genere, degli stereotipi e dei pregiudizi (non) consapevoli che influenzano le pratiche degli insegnanti della scuola dell'infanzia e di altro personale ECEC nella loro interazione con i bambini piccoli.

- Migliori pratiche per raggiungere l'uguaglianza di genere e l'accesso e l'uso degli strumenti digitali nell'ECEC.

- Toolkit per il monitoraggio e la valutazione dell'uguaglianza di genere nei contesti ECEC.

Inoltre, i partner formeranno 20 futuri formatori per l'utilizzo di questi strumenti da parte di insegnanti e altri professionisti del settore ECEC che, a loro volta, condivideranno le informazioni e supporteranno almeno 15 insegnanti e altri professionisti di almeno 5 contesti ECEC in ciascun Paese del progetto. Gli strumenti sviluppati saranno testati in almeno 5 contesti ECEC per ogni Paese del progetto e le lezioni apprese saranno incorporate nella versione finale degli strumenti.

Attività:

Le attività porteranno a:

- Miglioramento delle competenze dei professionisti ECEC per colmare le lacune relative al genere e all'uso degli strumenti digitali in tutte le aree che determinano una qualità ECEC inclusiva secondo le raccomandazioni del Quadro di Qualità dell'UE in almeno 5 strutture/istituti ECEC per ogni paese partner (Serbia, Slovacchia e Italia).

- Aumento delle competenze e della fiducia in se stessi degli insegnanti della scuola dell'infanzia, dei professionisti ECEC, dei team di supporto professionale e dei team di supporto para-professionale nelle strutture/istituzioni ECEC pilota per monitorare e valutare il cambiamento degli atteggiamenti dei bambini riguardo ai ruoli sociali e familiari di bambini e bambine, membri maschili e femminili della famiglia.

- I professionisti della scuola dell'infanzia nelle strutture/istituzioni ECEC pilota sono dotati di strumenti e hanno la possibilità di (auto)valutare gli stereotipi di genere in se stessi e con i genitori e le famiglie dei bambini piccoli (compresi quelli con problemi di salute e di abilità, provenienti da contesti poveri, rurali e Rom, che hanno atteggiamenti più forti nei confronti dei diversi ruoli di bambini e bambine e dei membri maschili e femminili della famiglia).

Maggiori informazioni

Adina Curta - curta@azione.com

Un progetto cofinanziato dal progetto Erasmus+ dell'Unione Europea.

noid. 2021-1-RS01-KA220-SCH-000027947

Altri partner

FORMA.Azione srl (Coordinatore) – IT

Scarica domanda d'iscrizione
E-mail referente
curta@azione.com
Profili social
Vuoi saperne di più? Scrivici!
Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.

Altri progetti

Tutti i progetti
GOL
GOL
FORMA.Azione
2023-
IT
Progetto
Attivo
GOL
This is some text inside of a div block.
2023-
IT
Progetto
Attivo
New Skills For Digital & Social Media Marketing
New Skills For Digital & Social Media Marketing
Giove In Formatica
202 -
IT
Progetto
Non-attivo
New Skills For Digital & Social Media Marketing
This is some text inside of a div block.
202 -
IT
Progetto
Non-attivo
GENDERBEST
GENDERBEST
FORMA.Azione
2021-2023
EU
Progetto
Non-attivo
GENDERBEST
This is some text inside of a div block.
2021-2023
EU
Progetto
Non-attivo
TOCC Ultra
TOCC Ultra
FORMA.Azione
01/2024 - 06/2024
IT
Progetto
Attivo
TOCC Ultra
This is some text inside of a div block.
01/2024 - 06/2024
IT
Progetto
Attivo